BOX N°48 – DECRETO LEGGE “CURA ITALIA” n.18 del 16 marzo 2020

Contenimento della diffusione del Coronavirus negli ambienti di lavoro

L’adeguatezza degli assetti organizzativi, amministrativi e contabili, diventata obbligatoria per gli imprenditori a seguito dell’introduzione del nuovo Codice della Crisi viene messa alla prova dall’emergenza sanitaria da COVID-19; le le imprese hanno dovuto prendere immediatamente provvedimenti per adeguare le misure di sicurezza dei luoghi di lavoro. Fra le indicazioni dettate dal Protocollo del 14.3.2020 condiviso dalle Parti sociali, contenente le linee guida per l’adozione in azienda di protocolli di sicurezza anti-contagio, vi è la raccomandazione di utilizzare lo smart working per tutte le attività lavorative che possono essere svolte presso l’abitazione del lavoratore, con una gestione più autonoma delle ore di lavoro da parte del dipendente. Ciò comporta una nuova organizzazione del lavoro, che si caratterizza per:
– flessibilità organizzativa rispetto a orari e luoghi di lavoro;
– adozione di tecnologie digitali per connettere persone, spazi e processi aziendali;
– riduzione dei costi per gli spazi fisici.

In collaborazione con Cerati Laurini Ampollini Dottori Commercialisti Associati – Milano 

0

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.