BOX N° 24 – DECRETO LEGGE “CURA ITALIA” n.18 del 16 marzo 2020

Inadempimento del contratto – Art.91

L’ articolo in questione dispone che il rispetto delle misure di contenimento contro il Coronavirus è sempre valutato “ai fini dell’esclusione, ai sensi e per gli effetti degli articoli 1218 e 1223 c.c., della responsabilità del debitore, anche relativamente all’applicazione di eventuali decadenze o penali connesse a ritardati o omessi adempimenti”. La norma imporrebbe al giudice, chiamato a decidere in ordine al singolo rapporto, di valutare l’inadempimento contrattuale alla luce del rispetto delle misure contro il Coronavirus; di queste andrà tenuto conto anche ai fini della maturazione di decadenze o dell’applicazione di penali connesse a ritardati o omessi adempimenti.
I più ritengono che, in applicazione di questa disposizione, non dovrebbe incorrere in conseguenze chi:
– posticipi la data per la stipula del definitivo, stabilita nel contratto preliminare;
– abbia pattuito un termine essenziale, che non può rispettare;
– abbia dato o ricevuto una caparra confirmatoria o abbia pattuito una penale e sia inadempiente.

In collaborazione con Cerati Laurini Ampollini Dottori Commercialisti Associati – Milano

0

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.