19th Ave New York, NY 95822, USA

Dati di Mercato Luglio 2019*

Giugno 2019 ha avuto una giornata lavorativa in meno rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente, è, pertanto, opportuno riportare anche la variazione in termini di media giornaliera.
Diminuzione a giugno per i passaggi di proprietà di autovetture depurati dalle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale): si è rilevata una variazione negativa del 5,4% rispetto a giugno 2018, che si riduce a -0,7% in termini di media giornaliera. Calo più elevato pari al 6% per i trasferimenti di autovetture al lordo delle minivolture (variazione giornaliera: -1,3%), con 420.899 formalità contro le 447.733 di giugno 2018, a causa principalmente della contrazione delle minivolture, che hanno fatto rilevare una variazione negativa pari al 6,7% (media giornaliera: -2%), con 187.468 minipassaggi in confronto ai 200.875 di giugno 2018. Decremento anche per le moto al netto delle minivolture, con una variazione negativa del 6,7% (variazione giornaliera: -2,1%), essendo state presentate 57.459 pratiche contro le 61.604 di giugno 2018; i veicoli in genere, sempre al netto delle minivolture, hanno fatto registrare una flessione del 6% rispetto a giugno 2018, che scende a -1,3% considerando la media a parità di giornate lavorative.

Riguardo ai volumi numerici globali in assoluto, si riscontra che i passaggi di proprietà, depurati dall’effetto distorsivo delle minivolture, sono stati 233.431 per le sole autovetture e 323.103 per tutti i veicoli (nel mese di giugno 2018 furono, rispettivamente, 246.858 e 343.568). Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 125 usate nel mese di giugno e 149 nel primo semestre.
Nel periodo gennaio-giugno del 2019 sono state rilevate crescite dello 0,9% per le autovetture.

Calo a giugno per le radiazioni di autovetture: si è registrato un decremento del 2,6% rispetto a giugno dell’anno precedente, con 116.574 pratiche contro le 119.723 di giugno 2018. Il tasso unitario di sostituzione è stato pari a 0,63 nel mese di giugno (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 63) ed a 0,75 nei primi sei mesi dell’anno. Diminuzione a due cifre per le radiazioni dei motocicli con una variazione negativa dell’11% e 8.961 motocicli radiati contro i 10.069 di giugno 2018. Per i veicoli in genere è stato, infine, rilevato un decremento del 3,1%, con 136.890 radiazioni rispetto alle 141.202 del corrispondente mese del 2018.

Considerando la giornata lavorativa in meno di giugno 2019 rispetto a giugno 2018, le suddette variazioni negative diventano crescite del 2,2% per le autovetture e dell’1,8%%.

Si segnala che è proseguita a giugno la flessione delle prime iscrizioni di autovetture con alimentazioni diesel, che è stata del 20,6% rispetto allo stesso periodo del 2018 (di contro le vetture a benzina hanno avuto un incremento del 31,4%); è risultata, altresì, in netto calo la quota di auto diesel sul totale, passando dal 52,2% di giugno 2018 al 40,9% di giugno 2019, percentuale che è stata oramai sorpassata dalle auto a benzina con una quota pari al 45,7%. Anche le vetture usate alimentate a gasolio nel mese di giugno hanno riportato una contrazione dell’1,2%, superata di gran lunga dai passaggi netti di auto a benzina che hanno subito un calo del 9,6%; nonostante la diminuzione, la quota di auto usate diesel sul totale è cresciuta di più di due punti percentuali, dal 50% di giugno 2018 al 52,3% di giugno 2019. In decremento a giugno anche le minivolture di auto diesel, -4,3%, a fronte di una contrazione del 13,3% di minipassaggi a benzina.

 

SCARICA IL PDF CON I DATI

 

 

*Fonte dati ACI